La prima visita

 La prima visita dal nutrizionista si suddivide nei seguenti momenti:

  • accurata anamnesi patologica e fisiologica del paziente (malattie, allergie, farmaci assunti, stile di vita e abitudini alimentari) e anamnesi familiare (per individuare eventuali familiarità con alcune patologie);
  • particolare attenzione verrà prestata alla storia alimentare del paziente, all’aderenza a particolari diete e alle variazioni di peso osservate dal paziente nel corso degli anni.Potrebbe essere richiesto di compilare un questionario di frequenza o un diario alimentare.
  • inchiesta sui consumi  abituali e delle ultime 24 ore (Recall)
  • valutazione antropometrica dello stato nutrizionale: mediante la determinazione dell’altezza, del peso, delle circonferenze corporee;

Elaborazione del piano alimentare

Successivamente la Dott.ssa Rosaria Porta elaborerà un piano alimentare personalizzato che verrà consegnato a distanza di pochi giorni e adeguatamente illustrato al paziente, infatti non sarà mai un punto di arrivo ma sempre un punto di partenza, in continuo cambiamento e evoluzione, per raggiungere con flessibilità gli obiettivi condivisi tenendo conto delle richieste del paziente e dei gusti personali.

Il piano alimentare è personalizzato perché viene progettato in studio tenendo conto anche delle necessità, delle abitudini di vita (e di lavoro) e di eventuali situazioni metaboliche del paziente (menopausa, età dello sviluppo, eventuali patologie ecc.).

Ti sarà rilasciata una dieta personalizzata, previa accuratissima indagine delle abitudini alimentari. Verranno valutati molteplici aspetti come ad esempio la composizione corporea, la Massa Magra e Grassa, la componente liquida del corpo, l’Indice di massa corporea (BMI), il peso ideale, il metabolismo basale ed eventuali altri approfondimenti dedicati alla tua persona come test di intolleranze alimentari.