Alimentazione Corretta

Alimentazione corretta

L’educazione alimentare pone le basi per un corretto regime dietetico, indispensabile all’organismo per il mantenimento dello stato di salute e di benessere.
Le regole di buona educazione alimentare dovrebbero essere seguite da tutti: paradossalmente, nei paesi industrializzati una buona fetta di popolazione registra un apporto insufficiente di alcuni micro-nutrienti indispensabili, poiché ha la tendenza a “mangiare troppo e male”.
In questo articolo si affronteranno dei temi molto sentiti e si illustreranno alcune regole indispensabili per una corretta educazione alimentare.

Il Pieno di energia con la prima colazione!

Per iniziare bene la giornata la prima colazione è fondamentale. Per questo dovrebbe sempre prevedere la presenza di:
• Un alimento ricco di proteine (latte, yogurt, uovo, formaggio magro, ricotta, prosciutto magro, ecc.)
• Un alimento a base di carboidrati (pane, cereali in fiocchi, fette biscottate, biscotti secchi o frollini, crostata, miele, marmellata, ecc.)
• Una bevanda come té, acqua o succo di frutta per integrare il necessario apporto di liquidi
• Un frutto fresco

Spuntino di metà mattina

Gli spuntini aiutano a fornire l’energia e i nutrienti necessari.
E’ importante diversificare le scelte per mantenere una dieta bilanciata e non esagerare per non compromettere l’appetito all’ora di pranzo. Lo spuntino “intelligente” è rappresentato da qualcosa di nutriente come:
• Un alimento a base di carboidrati
• Una bevanda come succo di frutta
• Un frutto fresco o frutta frullata

La merenda del pomeriggio

L’intervallo tra pranzo e cena è piuttosto lungo, quindi è utile che i bambini consumino la merenda. Andrebbe regolata sulla base dell’attività fisica svolta dal bambino, ma allo stesso tempo non deve impegnare troppo la digestione.
Le quantità e la tipologia (più o meno complessa) della merenda sono variabili a seconda dell’età e
delle caratteristiche individuali del bambino.
Ecco alcune idee:
• Frullato di latte e frutta
• Pane con marmellata / miele/ pomodoro
• Yogurt
• Latte o yogurt con cereali
• Piccola fetta di torta casalinga
• Latte con biscotti secchi
• Fette biscottate + succo di frutta
• Pane con quadretti di cioccolato
• Macedonia di frutta
• Piccola porzione di gelato

Pesce almeno 2 volte a settimana

La carne dei pesci va considerata, per quanto riguarda il contenuto in proteine, allo stesso livello delle altre carni ma con il vantaggio di una più facile masticazione e di una migliore digeribilità. Contiene: proteine nobili, lipidi ed è particolarmente ricco di iodio, fosforo, vitamine A e D e grassi polinsaturi, in particolare omega 3. Quest’ultimi sono particolarmente utili nella prevenzione delle malattie cardiovascolari e una loro carenza nei bambini in età scolare, può compromettere la concentrazione, l’apprendimento e di conseguenza il rendimento scolastico.

Una cena leggera

La cena rappresenta un momento di riequilibrio della giornata alimentare del bambino, pertanto deve essere composto da alimenti diversi da quelli consumati a pranzo. È consigliato un pasto leggero e ben digeribile poiché viene consumato prima di un periodo di inattività fisica e scarsa richiesta energetica: il sonno.
La conoscenza da parte dei genitori della composizione del menù scolastico, permetterà loro di scegliere la cena più opportuna, al fine di soddisfare l’apporto di tutti i nutrienti.
Scopri alcuni suggerimenti per la cena.

Frutta e verdura a volontà

Frutta e verdura sono alimenti preziosi per la salute del bambino perché sono ricchi di minerali, oligoelementi, vitamine e fibra, utili anche a promuovere una buona masticazione.
È consigliato consumare 5 porzioni di frutta e verdure ogni giorno
Se il bambino non gradisce la verdura, provare diverse ricette, coinvolgendolo nell’acquisto e nella preparazione!

Fai attività fisica!

Un’alimentazione corretta ed equilibrata costituisce un elemento essenziale della vita quotidiana, per favorire però il pieno sviluppo dell’organismo e per promuovere e mantenere uno stato di salute ottimale è necessario abbinarla ad una costante attività fisica.
Si deve cercare di fare un po’ di moto ogni giorno, scegliendo un’attività piacevole per poterla svolgere con costanza. Eccesso di calorie e carenza di movimento possono determinare un aumento di peso. Un’attività fisica moderata aiuta a bruciare le calorie in eccesso. Non c’è bisogno di essere un atleta per fare un po’ di moto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *